L’evento organizzato da JECatt in partnership con BPM è stata l’occasione per approfondire il tema del divario esistente tra il mondo dello studio e il mondo del lavoro, cercando nuove soluzioni per il futuro. Il confronto ha visto coinvolti il mondo istituzionale, accademico, imprenditoriale e finanziario, consentendo l’incontro e l’integrazione tra diversi punti di vista sull’argomento.

 

La giornata è stata aperta dall’intervento del Presidente del Consiglio di Sorveglianza di BPM, Dino Piero Giarda, seguito dalla presentazione del modello Junior Enterprise e dalla tavola rotonda, moderata da Fabio Savelli, giornalista del Corriere della Sera Economia e Finanza.

Ospiti d’eccezione

On. Ivan Scalfarotto – Sottosegretario di Stato al Ministero delle Riforme Costituzionali e Rapporti con il Parlamento

Denise Di Dio – Segreteria Tecnica del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca

Antonella Sciarrone Alibrandi – Prorettore Università Cattolica del Sacro Cuore

Emiliano Novelli – Presidente Gruppo Giovani Imprenditori

Marcello Priori – Vice Presidente del Consiglio di Sorveglianza BPM

Articoli che potrebbero interessarti

Kaizen, change for good.

Kaizen, change for good.

In giapponese “Kaizen” significa cambiare in meglio, impegnarsi gradualmente nel raggiungimento di piccoli risultati che portano ad un miglioramento generale e continuo. Si compone di due termini giapponesi “KAI” (cambiamento) e “ZEN” (buono, migliore), coniati...